Aliano

ALIANO

Arroccato su un costone di argilla, nel cuore dei Calanchi lucani, concentrato di anfratti, pinnacoli argillosi e panorami dagli ampi orizzonti, Aliano è stato immortalato dalla penna di Carlo Levi, che con il nome di Gagliano lo descrisse in Cristo si è fermato a Eboli. Profondo è il rapporto tra lo scrittore e il borgo, in cui visse in confino e amò a tal punto da voler essere seppellito nel piccolo cimitero del paese.

 

COSA VEDERE

All’interno del borgo, è possibile visitare la Pinacoteca Carlo Levi e il Parco letterario Carlo Levi. Nel primo sono conservati documenti fotografici e pittorici dell’artista, relativi al periodo del confino, mentre il secondo svolge iniziative volte al recupero e alla valorizzazione dell’identità, della cultura, della storia e delle tradizioni locali.
Il parco è ricchissimo di luoghi, oggetti, eventi che ci fanno ripercorrere i passi del suo esilio degli anni ’30. Nel paese è possibile visitare la casa restaurata dove abitò, assistere a spettacoli teatrali all’aperto, visitare la mostra permanente allestita nell’ex municipio del paese, o visitare il riallestito set cinematografico del film “Cristo si è fermato a Eboli”.
Da visitare anche la chiesa di San Luigi Gonzaga, risalente al XVI secolo, il Museo della civiltà contadina, allestito in un vecchio frantoio dove sono esposti oggetti legati all’attività agricola e artigianale e alcune caratteristiche “maschere cornute”, tipiche del periodo di Carnevale. La curiosa Casa del malocchio che ha le sembianze di un volto umano per tenere lontani gli spiriti e gli influssi negativi.
Passeggiando nel centro storico si possono ammirare le opere di Cyop e Kaf realizzate durante il festival La luna e i Calanchi che si tiene ogni ogni anno nel borgo di Aliano.
Merita una visita il Museo Paul Russotto recentemente allestito nel Palazzo Caporale.

 

ALIANO, BANDIERA ARANCIONE

La località, inserita in un paesaggio di pregio (Calanchi lucani), si distingue per il valore e la varietà degli attrattori storico-culturali. Le risorse naturalistiche e culturali sono ben valorizzate e promosse, così come le manifestazioni organizzate nel borgo. Nel centro storico tipico e omogeneo, si possono trovare negozi di prodotti e ristoranti che propongono una cucina tipica. Ben visibile, ben indicato e dedicato il punto informativo della località.

http://www.bandierearancioni.it/borgo/aliano

 

EVENTI

Tra i tanti, spiccano il Carnevale (famoso per le “maschere cornute” e il Premio letterario nazionale “Carlo Levi”cui partecipano personaggi di spicco della letteratura contemporanea. Nel mese di Agosto si svolge il Festival “La luna e I Calanchi” con la direzione artististica dello scrittore Franco Arminio.

La località, inserita in un paesaggio di pregio (Calanchi lucani), si distingue per il valore e la varietà degli attrattori storico-culturali. Le risorse naturalistiche e culturali sono ben valorizzate e promosse, così come le manifestazioni organizzate nel borgo. Nel centro storico tipico e omogeneo, si possono trovare negozi di prodotti e ristoranti che propongono una cucina tipica. Ben visibile, ben indicato e dedicato il punto informativo della località.